cose da non fare

8 cose che dovresti smettere di fare immediatamente

Oltre a leggere libri su cose che si dovrebbero iniziare a fare per essere più produttivi o performanti, potrebbe anche essere utile capire, più semplicemente, ciò che si dovrebbe smettere di fare. Spesso, infatti, guardare un problema al contrario può risultare un approccio altrettanto efficace.

Ecco quindi svelata un’altra parte del mio “JJ Rich Set”….

1. Non rispondere telefonicamente a chi non conosci

Le chiamate di persone che non conosciamo sono spesso solo dannose interruzioni. Lasciamole andare in segreteria telefonica e destiniamo una piccola parte della giornata a verificarle.

2. Mai gestire e-mail come prima cosa al mattino o ultima cosa prima di andare a dormire

Uno dei trucchi più importanti per massimizzare la produttività è trovare corrispondenza efficace tra il tuo stato mentale e il compito che devi assolvere. In generale, cercare sinergia tra attività e orari della giornata è uno dei cambiamenti più importanti che si possono apportare alle proprie abitudini, non solo professionali. Ad esempio è certamente utile spostare la parte di creatività ad inizio giornata, quando abbiamo il massimo dell’energia.

Il picco delle prestazioni lo otteniamo dopo circa quattro ore dopo il risveglio. Molti studi dimostrano che attenzione, memoria, capacità di pensare e apprendimento possono variare differentemente tra il 15 e il 30 per cento nel corso di una giornata. Per i più mattinieri quindi (di questo ho già parlato in un altro articolo), la concentrazione, la capacità di usare la logica e risolvere problemi complessi, sarà al massimo tra le 10:00 e le 11:30 del mattino.

Usare queste ore per gestire la posta elettronica non strettamente professionale o veramente importante è delittuoso. Eppure accade perché le e-mail inducono un comportamento reattivo essendoci in questo una componente psicologica che entra in gioco: le e-mail ci fanno sentire importanti. Così spesso variano erroneamente quelle che dovrebbero essere le nostre effettive priorità.

Leggere la posta poi la sera prima di dormire è anche peggio perché può condizionare la nostra possibilità di dormire serenamente.

3. Non accettare incontri o chiamate lunghe senza un’agenda chiara e orari definiti

Se il risultato desiderato è predefinito chiaramente con argomenti e obiettivi dichiarati, nessun incontro o telefonata dovrebbero durare più di 30 minuti.

Spesso soprattutto nelle organizzazioni più grandi è facile convocare riunioni nelle quali paradossalmente una persona che non ha l’autonomia per decidere una spesa di pochi euro può convocare 10 persone facendo spendere in tempo una valanga di euro.

Se esiste un’agenda/ordine del giorno specifico, non solo gli incontri saranno più efficaci ma saranno di meno e anche più brevi.

4. Non lasciare che la gente parli senza un argomento specifico

C’è gente abilissima a chiacchierare amabilmente del nulla. Cerca sempre di portare le persone ad arrivare al punto.

5. Non controllare smartphone, posta elettronica e social costantemente

Rieccoci. Lavorare seguendo la posta elettronica è come cercare di definire una mappa geografica del paesaggio mentre siamo su un treno in corsa. Interruzioni continue e attenzione e focalizzazione che si sparpagliano in mille frammenti. Questo tende a demolire la nostra creatività.

otto-cose-che-dovresti-smettere-di-fare-immediatamente-liberta-finanziariaNel tentativo di tenere il passo con il nostro computer, rischiamo di diventare task oriented, spesso irritabili e ascoltare poco. La casella di posta, Facebook, Twitter, sms, gli instant messages e altro… diventano una to do list mentale, come fosse un palinsesto in cui c’è sempre qualcosa di nuovo e ancora più urgente che diventa sempre immediatamente prioritario. Follia!!

6. Evita comunicazioni di basso contenuto

Tutti noi siamo circondati da persone che consumano molto del nostro tempo, ma che vi aggiungono ben poco significato o valore. Ove possibile, riduciamo queste inutili relazioni.

7. Non lavorare di più per essere meno impegnato

E’ solo una questione di saper definire le vere priorità. Se stai operando su delle priorità impara a dire no a chi vuole/chiede cose meno importanti, incluso te stesso.

Se non si definiscono o riconoscono le vere priorità, tutto sembrerà importante e urgente e questa è solo la ricetta per procrastinare (ne ho parlato in un altro articolo) ed essere stressati. Al termine di ogni giornata hai chiaro quali saranno le priorità dei giorni successivi?

8. Non cercare più lavoro per riempire altri vuoti

Il lavoro non è tutto nella vita. Se i tuoi colleghi sono i tuoi unici amici…. preoccupati. Puoi pianificare la tua vita privata e difenderla proprio come faresti per un importante incontro di lavoro.

Il lavoro si espande per la quantità di tempo che gli si dona. Dagli grazie ai punti precedenti, non poco o tanto ma il “giusto” tempo, e sarai curiosamente anche molto più produttivo.

Altri elementi del JJ Rich Set puoi trovarli leggendo l’e-book: “Inizia il tuo Viaggio verso la Libertà Finanziaria“.

Un abbraccio

Fabrizio “Jacque$ Jump” Diluca

Fabrizio Diluca Linkedin   Fabrizio Diluca Twitter   facebook-fabrizio-diluca

 

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

12 commenti

  1. Anima ribelle

    Ci sono arrivata per caso, ma nulla accade per caso. Avevo proprio bisogno di leggere questo articolo!!

  2. Approccio concreto come sempre e JJ Rich set sempre più interessante 😉

  3. WOW! Bell’articolo, mi attivo immediatamente!!!!! Grazie JJ

  4. Complimenti ottima lezione di gestione del lavoro e …della propria vita !

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Show Buttons
Hide Buttons

Prima di uscire... hai scaricato l'Ebook GRATUITO?

Ebook OMAGGIO #ThinkRich – Il Pensiero delle Menti Milionarie

Capire il modo di pensare e agire delle Menti Milionarie per crescere, migliorarsi e ottenere Successo!

Registrandoti confermi di accettare l'informativa sulla privacy