come guadagnare di più

Come Guadagnare sempre di più restando un Dipendente

Per la maggior parte delle persone, la più grande fonte di potenziale ricchezza è lo stipendio. Nulla di male in questo, non è infatti obbligatorio diventare un imprenditore o un investitore per migliorare il proprio benessere economico, a patto che sia chiaro, a chi vuole continuare a fare il “dipendente”, che deve necessariamente guadagnare alcuni punti percentuali in più di stipendio ogni anno e far sì che questo accada costantemente anno dopo anno per un lungo periodo.

Purtroppo però, la maggior parte dei “dipendenti” non riesce e non sa come ottenere questo semplice risultato.  

Dopo aver letto le prime righe alcuni avranno certamente pensato…. Sì guadagnare di più ogni anno…. la solita storia… ma le raccomandazioni…. la fortuna… la politica… l’azienda… il Capo… la Crisi…. insomma potreste propormi tutta una serie di alibi scegliendo attentamente tra quelli più comuni.

Proviamo allora a fare un semplice esempio, nel quale inseriremo qualche conteggio che renderà il tutto finanziariamente comprensibile.

Diciamo che Franco “Ordinario” ha 25 anni, ha un reddito di 30 mila euro l’anno e ottiene mediamente un incremento del proprio stipendio del 3,5% all’anno. Nel corso di una carriera di 40 anni, avrà guadagnato poco più di 2,6 milioni di euro. D’accordo? E’ plausibile ed è semplice matematica.

Sandra “Stellare” ha anch’essa 25 anni ma un incremento medio del suo stipendio del 5% all’anno. Nel corso dello stesso periodo di 40 anni però, lei guadagnerà 3,8 milioni di euro, cioè oltre 1 milione di euro in più rispetto a Franco Ordinario. Oltre 1 milione di euro in più con un misero 1,5% in più di aumento annuo.

Se Sandra Stellare poi riesce anche a gestire bene il suo denaro, a mantenere un corretto tenore di vita ed a investire nel modo giusto, si libererà finanziariamente o comunque andrà in pensione da milionaria mentre Franco sarà costretto a valutare attentamente i volantini con le offerte dei vari supermercati prima di andare a fare la spesa.

Capite ora quale grande differenza possono fare 1,5 punti percentuali quando si parla d’incremento annuo e perché questo dovrebbe accadere costantemente?

Bene chiarito quanto sopra, credo che però quello che ti interessa maggiormente è capire se c’è un modo per conseguire sempre quel X% in più l’anno, giusto?

Sì c’è, e se ti allinei a questo pensiero, potresti fare grandi cose in non più di 20 anni. E c’è anche di meglio…. Potresti anche pensare di ottenere aumenti del 10% l’anno.

Troppo bello perché sia vero? Forse…

come-guadagnare-di-piu-da-dipendente-liberta-finanziariaIniziamo, però, a valutare come funzionano gli stipendi in ambito business. Le aziende forniscono prodotti e servizi ai “consumatori” e le imprese sane misurano il loro successo sempre in termini di profitti a lungo termine. Come dipendente di un’azienda quindi, il vostro lavoro deve aiutare l’azienda a produrre quei profitti a lungo termine. Potresti pensare che il tuo lavoro è qualcosa di diverso, che il tuo compito è solo quello di rispondere al telefono, di consegnare del materiale o di occuparti del marketing.

Niente di più sbagliato. Il tuo compito, che tu, il tuo capo o la tua azienda ne siate consapevoli o meno, deve essere quello di produrre profitti a lungo termine.

Il segreto quindi per ottenere aumenti costantemente sopra la media ogni anno, è assumerti la responsabilità fondamentale di comprendere che devi trasformare qualsiasi lavoro tu stia facendo ora, in modo tale che esso produca quei profitti a lungo termine. Prima e meglio riuscirai in questo, più soldi farai.

Anche su questo qualche esempio. I venditori in genere guadagnano di più dei contabili. Questo non accade perché i venditori sono più intelligenti dei ragionieri, né perché lavorano necessariamente di più. E’ solo che normalmente il loro lavoro viene visto come finanziariamente più prezioso di quello che fanno i contabili. Questa è la sola e unica inconfutabile ragione per cui sono pagati di più!

Devi sempre tener presente che i ruoli aziendali e i salari “convenzionali” sono l’80% della forza lavoro, ma è nella maggior parte del restante 20% che troviamo normalmente le persone che sono “considerate” più intelligenti, quelle certamente disposte a lavorare di più ed è qui che il mondo degli affari si rende disponibile a premiare.

C’è infine un piccolo gruppo di dipendenti, circa il 25% di quel 20% (4 % del totale) che percepiranno in media aumenti sempre maggiori.

Detto ciò….

il modo migliore per fare velocemente la differenza appare quello di fare un’attività finanziariamente preziosa per la tua azienda.

Non ci sono molte competenze tra cui scegliere in questo senso. Se si vuole fare drammaticamente più denaro di quanto si sta facendo ora, quasi certamente bisogna orientarsi verso una delle tre attività per cui le imprese offrono tradizionalmente cifre importanti: vendite, marketing e finanza.

Ora potresti dirmi, ma io non so nulla di vendite, marketing e finanza, o ancora, io sono solo un operaio o un semplice impiegato?

Non preoccuparti, anche se non puoi (per ora) occuparti delle attività più richieste, puoi comunque aumentare il tuo stipendio del 10% l’anno, basta che tu produca valore per la tua azienda.

Ti fornisco un altro elemento, io non sono nato ricco, laureato, manager, imprenditore o già finanziariamente libero…. il mio primo impiego è stato: operaio apprendista.  Capisci perché con me non puoi usare scuse o alibi?

Ecco quindi cosa devi fare….

Inizia a impegnarti subito per diventare un dipendente “più prezioso”, per il tuo reparto/ufficio e per chi governa la tua attuale attività. Questi due obiettivi non sono necessariamente convergenti. Come già sai infatti, quello che il tuo capo pensa di te e quello che pensa chi ti sta intorno possono essere due cose diverse.

Il primo obiettivo dunque, se vuoi iniziare a fare la differenza, è quello di iniziare a cercare di fare un lavoro più prezioso per l’azienda. Il secondo obiettivo sarà quello di far si che, a poco a poco, il tuo capo e chi sta eventualmente sopra al tuo capo se ne renda conto.

Prenditi questo impegno adesso per i prossimi 6 mesi/1 anno:

  1. Fai un elenco di tutte le cose per cui sei attualmente prezioso per il tuo capo e per l’azienda.
  2. Poi fai un altro elenco di cose che potresti fare per aumentare il tuo valore magari assumendoti qualche attività/responsabilità in più.
  3. Renditi nel tempo sempre più unico e quindi sempre meno sostituibile da altri.
  4. Fai in modo di acquisire attività e responsabilità per le quali il tuo capo possa cominciare a “dipendere” da te.

Quando sarai riuscito in questo intento, crisi o non crisi, sarai premiato anche economicamente e inizierai a guadagnare di più.

Se non sarà in grado di farlo la tua attuale azienda, con nuove competenze, capacità, performance e unicità, potresti sempre trovarne un’altra disposta a farlo.

Nel fare la lista domandati sempre: come quest’azione aiuterà la mia azienda ad aumentare la sua redditività a lungo termine? Maggiore sarà il contributo al successo ed ai profitti che potrai offrire alla tua azienda, maggiore sarà ciò che potrai chiedere e guadagnare.

Preoccupato da come reagirebbe il tuo attuale capo dinanzi ad un tuo simile cambiamento? Giusto farlo, ma basta restare umili, ringraziando sempre i colleghi che ti daranno una mano e considerando sempre che anche il vostro capo ha un ego che deve essere rispettato. Ricordati quindi di dargli merito ogni volta che qualcuno si complimenterà con te per un qualsiasi successo.

Seguendo questa strategia che migliora le attività dell’azienda e cercando di crearsi sempre amici e mai nemici lungo la strada, il tuo percorso verso il successo sarà più semplice e più rapido.

Durante questo percorso, cerca di stabilire buone relazioni con tutti quei colleghi che hanno incarichi di responsabilità. Chiedi e soprattutto offri loro aiuto, tempo e comprensione quando ti è possibile.

L’obiettivo è di sviluppare una rete di relazioni con persone influenti che ti vedano di buon occhio. Queste persone potrebbero risultare determinanti per la tua crescita, se il tuo capo, per qualsiasi motivo, non riuscisse o non volesse sposare la tua causa.

Se sei abile e fortunato, potresti trovare anche un mentore, cioè qualcuno che ti aiuterà a crescere rapidamente trasferendoti le sue esperienze.

Se ti è possibile, sviluppa relazioni anche con persone influenti di altre aziende del tuo settore. Non si sa mai. Se sei diventato unico e indispensabile, potresti anche trovare il giusto riconoscimento cambiando lavoro.

Tutto questo può accadere in sei mesi, in un anno, … lo capirai quando tutti vedranno in te un collega del tutto diverso e più importante di altri. Quando questo accadrà, l’azienda inizierà a pensare a te come ad un “collaboratore” indispensabile.

Giunto sin qui potresti realmente pensare che sarebbe difficile chiedere un aumento del 10% e poi di anno in anno un aumento sopra la media?

Ecco quindi il punto chiave:

le abitudini che dovrai cambiare per puntare a quel 10% saranno le stesse che ti aiuteranno a raddoppiare o triplicare il tuo stipendio in futuro. Le stesse che potrebbero portarti a essere un giorno un ottimo manager o magari… un abile imprenditore 🙂

Per iniziare subito un percorso che possa rilevarsi per te molto premiante, ti suggerisco vivamente di leggere il mio e-book “Inizia il tuo Viaggio verso la Libertà Finanziaria“.

In bocca al lupo!

Fabrizio “Jacque$ Jump” Diluca

Fabrizio Diluca Linkedin   Fabrizio Diluca Twitter   facebook-fabrizio-diluca

 

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

14 commenti

  1. un tram in faccia 🙂 sempre pazzescamente “diretto” e stimolante
    grazie

  2. ciao, io mi trovo in una situazione dove il mio capo mi chiede dei favori o delle cose in più da fare sfruttando il mio tempo,i miei mezzi e la mia disponibilità………ma senza essere ripagato o quanto meno ricevere dei riconoscimenti…..e ovviamente mi sento molto frustrato. come mi dovrei comportare? grazie in anticipo!!!!!!

    • Jacque$ Jump

      Ciao carmeloman,
      quello che ti viene richiesto arricchisce il tuo bagaglio di conoscenze/esperienze? Se questo accade, sarai comunque ripagato nel tempo e non necessariamente da questo capo…. se questo non accade tieni buoni rapporti ma inizia a cercare subito chi potrebbe apprezzare e remunerare meglio le tue qualità. Se poi queste ultime sono già di elevato livello, inizia a pensare se e come potresti trasformarle in una tua attività.

      un abbraccio

    • Stagista a vita

      Ho capito. ho capito che devo alzare il culo e darmi da fare altro che università… grazie JJ

  3. Ciao Jacque$, articolo diretto, stimolante e sopra tutto utilissimo! 😉

  4. un articolo che fa veramente riflettere ma è anche motivante. grazie

  5. L’articolo è bello e stimolante, non c’è dubbio, leggendo i precedenti mi domandavo: quando scriverà quello per i dipendenti?
    Il mio è un caso particolare, sono nelle forze di polizia e quindi nel mio ambito non posso chiedere aumenti, neanche dell’1%, ma solo fare concorsi x aumentare di grado, ma lo stipendio cambia poco, te l’assicuro. Cosa mi consigli?

    • Jacque$ Jump

      Ciao, molto sinteticamente:
      1) cambia lavoro e poi fai quanto riportato nell’articolo
      2) diventa un imprenditore basandoti sulle tue passioni
      2) resta dove sei e cerca di ottenere il massimo dalla tua gestione del denaro e degli investimenti

      A te la scelta 🙂

  6. Mi sa mi sa, che, almeno x il momento, propendo x la terza ipotesi.
    Grazie

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Show Buttons
Hide Buttons

Prima di uscire... hai scaricato l'Ebook GRATUITO?

Ebook OMAGGIO #ThinkRich – Il Pensiero delle Menti Milionarie

Capire il modo di pensare e agire delle Menti Milionarie per crescere, migliorarsi e ottenere Successo!

Registrandoti confermi di accettare l'informativa sulla privacy