xsd-semiconductor-index-fund-chip-liberta-finanziaria

Chip is cheap

Uno dei settori che seguo da anni, anche per passione personale, ha ripreso a marciare in linea con il resto dei mercati e le aspettative per il futuro sono interessanti. Parlo del settore dei semiconduttori e in particolare delle aziende che producono i “chips”, cioè quei microprocessori che vanno nei computer, negli smartphone, nelle console per videogiochi e in altri dispositivi elettronici. Tre mesi fa erano uno delle poche grandi “occasioni” ancora libere sul mercato azionario. Chi ne ha approfittato è probabile che oggi stia guadagnando ma chi non l’ha fatto…

Come detto, fino a Marzo, il comparto dei chip ha sotto performato rispetto all’S&P 500 che, lo ricordo, è sempre l’indice di riferimento dei mercati azionari. Gran parte della debolezza era dovuta ai forti ribassi delle vendite di PC. Nonostante quindi la crescita delle vendite di tablet (es. iPad di Apple) il rallentamento delle vendite di PC ha gonfiato le giacenze di magazzino dei produttori. Inoltre, gli investitori erano terrorizzati dai dati sulla possibile decrescita dell’economia globale e se l’economia è lenta e la gente non compra dispositivi elettronici, i produttori di semiconduttori soffrono.

A causa di questo, i mercati avevano scaricato le azioni legate ai chip. Il comparto dei semiconduttori (XSD) era così sceso del 25% in pochi mesi.

Come spesso accade, le svendite generano opportunità di acquisto a basso costo. Ora il mercato ha cambiato direzione, come si può vedere nel grafico sottostante:

xsd-chip-semiconduttori-liberta-finanziaria

Secondo Goldman Sachs, i produttori hanno abbassato le giacenze di un buon 15%. Questo significa che le forniture si stanno riprendendo e che le società di chip possono tornare a produrre.

Infonetics Research, ha pubblicato un report in cui afferma che società di telecomunicazioni globali come AT & T, Verizon, T-Mobile e China Mobile spenderanno più di 300 miliardi di dollari nel 2013 per migliorare le loro infrastrutture wireless. Complessivamente, la spesa del comparto delle telecomunicazioni si prevede possa superare i 1.000 miliardi dollari nei prossimi tre anni e le aziende di telecomunicazioni sono tra i maggiori clienti dei produttori di chip.

xsd-semiconductor-index-fund-liberta-finanziariaLe aziende di settore che potranno beneficiare di questo trend sono da ricercarsi sempre tra quelle che fanno sempre stime conservative sui guadagni e che hanno bilanci solidi. Personalmente, rivolgo particolare attenzione alle società leader nella tecnologia touchscreen-chip che tra i loro clienti annoverano già le sopracitate aziende del comparto delle telecomunicazioni.

J.J.

Importante! Leggere con molta attenzione: Disclaimer >>>

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

6 commenti

  1. forexforever

    ottimo spunto. grazie

  2. il progresso non è arrestabile. semplice ed efficace come sempre.

  3. Tanta Roba!!!! 🙂 Thank you!!! Man

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Show Buttons
Hide Buttons

Prima di uscire... hai scaricato l'Ebook GRATUITO?

Ebook OMAGGIO #ThinkRich – Il Pensiero delle Menti Milionarie

Capire il modo di pensare e agire delle Menti Milionarie per crescere, migliorarsi e ottenere Successo!

Registrandoti confermi di accettare l'informativa sulla privacy