obiettivi da raggiungere

Obiettivi da raggiungere? Come conseguire quelli finanziari e personali

Apprendere, ormai molti anni fa, come definire i miei obiettivi da raggiungere sia personali che finanziari, ha cambiato la mia vita in modo radicale e definitivo.

In tale senso, devo molto al mio mentore su questo tema che molti anni fa, quando lo incontrai per la prima volta mi disse: “Fabrizio, fammi dare un’occhiata alla tua lista di obiettivi da raggiungere, così posso darti qualche idea per conseguirli”.

Non potevo perdere quell’occasione ma ero molto imbarazzato perché io non avevo una vera e propria lista di obiettivi da raggiungere.

Il commento a ciò che gli feci vedere fu: “Beh, se questa è la tua lista di obiettivi da raggiungere, sono quasi certo che sei uno con un grande potenziale che però non trova corrispondenza adeguata di questo nel suo saldo bancario”.

Ahimè… aveva maledettamente ragione!

Gli chiesi: “Scusa, mi stai dicendo che solo imparando a impostare meglio i miei obiettivi potrei guadagnare di più?

La sua risposta fu: “Drasticamente di più

Di fronte a quella risposta, presi un’inevitabile decisione:  voglio imparare a impostare i miei obiettivi da raggiungere.

Di fatto, si tratta di una fantastica abilità da acquisire, che ti permette di progettare il tuo futuro personale, economico e finanziario.

Se impari a “disegnare” la tua vita, evitando così di vivere alla giornata o in uno schema ripetitivo ed abitudinario, i risultati che puoi conseguire potrebbero essere assolutamente sorprendenti.

Ti dico solo un’ultima cosa… se avrai la forza di leggere con attenzione questo post sino alla fine scoprirai cose estremamente interessanti sul come fare per centrare i tuoi obiettivi da raggiungere…

 

Usa la tua immaginazione

Impostare i tuoi obiettivi ti offre la possibilità di sperimentare il potere della tua immaginazione.

Devi aver chiaro che, l’immaginazione ha costruito città, sconfitto malattie, sviluppato carriere, creato tutto ciò che prima non esisteva. L’immaginazione è il luogo dove inizia tutto ciò che è tangibile o intangibile.

Per questo devi imparare a usare questa potente risorsa.

Questo comporta fermarti per pensare al tuo futuro, a ciò che vuoi essere tra 5 o 10 anni.

Lo fai? Saresti in grado di farlo? Cosa vorresti realizzare?

Quali elementi hanno effetti sul tuo futuro oltre agli obiettivi da raggiungere?

Prima di parlare di obiettivi, voglio che tu abbia chiaro quali sono gli elementi che possono condizionare il tuo futuro anche in presenza di una corretta definizione degli obiettivi.

  1. Il tuo Gruppo di Pari

Sì, l’ambiente e le persone che ti circondano. Non voglio dilungarmi su questo aspetto perché trovi tutto qui: “Guarda bene chi ti circonda

  1. La tua Conoscenza

Sei sempre debole di fronte a ciò che non conosci, per questo devi annotarti che: l’ignoranza è una pessima abitudine.

L’ignoranza è una tragedia. L’ignoranza crea la mancanza e il bisogno. Quello che non sai, prima o dopo può crearti problemi o arrecarti danni. Quello che non sai, può influenzare la tua vita, quanto ciò che sai.

Ecco perché da pessimo studente quale ero, ad un certo punto ho compreso che dovevo leggere una valanga di libri… e non ho ancora smesso.

Ricorda che: il libro che non leggi è quello che non ti aiuterà.

  1. I tuoi Risultati

Tutti, me compreso, siamo influenzati dai risultati. Sia che siano personali, che finanziari, che sociali, siamo tutti condizionati dai risultati.

La costanza e la determin-azione sono le caratteristiche che annullano la possibilità di ottenere scarsi risultati.

  1. I tuoi Sogni

Siamo condizionati dai nostri sogni perché in essi risiede la nostra visione del futuro.

Fatti trainare dal presente e dal tuo futuro

Purtroppo, la maggior parte delle persone,  lascia che la propria vita sia continuamente influenzata dal passato.

Non c’è nulla di male nel ricordarci del nostro passato, a patto che, rivedere il passato serva a renderlo utile per investire nel nostro futuro.

Ed è qui la prima chiave: assicurati che il grande traino della tua vita siano il tuo presente ed il tuo futuro.

Come fai a capire se sei ancorato al passato?

Se sei apatico, distratto, deluso, frustrato, se fai fatica a sognare, se ti sembra di non avere uno scopo preciso e se tutto appare difficile… è molto probabile che tu sia ancorato al tuo passato, agli accadimenti, agli eventi, alle circostanze ed ai risultati del tuo passato.

Come se ne esce?

Semplice, iniziando, subito, in questo momento, realmente… a progettare il tuo futuro, definendo i tuoi obiettivi da raggiungere.

E funziona?

Certo, perché questo è ciò che ti permette di direzionare la tua attenzione, il tuo focus, non più sul passato ma solo sul tuo presente e sul futuro.

Sogni forti

Gli obiettivi sono come un magnete: trainano. E questo accade maggiormente, quanto più i tuoi obiettivi sono intenzionali, emotivamente forti, cioè sono collegati a ciò che sogni, a ciò che vorresti realizzare.

Gli obiettivi che ti permettono di eccellere, di cambiare vita, legati ai sogni più elevati, ti trainano durante le giornate buie, durante gli inverni del malcontento, ti difendono dalle persone negative.

Se hai una visione illuminante, più essa è spettacolare, più sai dove vuoi andare e cosa stai per raggiungere, più sarà facile arrivarci.

Apprendere come impostare gli obiettivi da raggiungere

Come detto, una volta che ho imparato a fissare i miei obiettivi, ho trasformato la mia vita in modo definitivo. È davvero un’esperienza incredibile…

A volte mi capita di fare cose e rendermi perfettamente conto di averle prima sognate.

Prima di diventare un manager, l’ho sognato. Prima di diventare imprenditore, l’ho sognato. Prima di liberami finanziariamente… l’ho sognato. E tutte le volte, oltre a sognarlo, definivo i miei obiettivi.

Ad ogni traguardo che raggiungevo, controllavo la mia lista di obiettivi… che sensazione fantastica… e quanto risultava di volta in volta più potente impostare nuovi obiettivi.

Impara a disegnare il tuo futuro al meglio delle tue possibilità: è per il bene della tua vita che devi farlo.

3 Componenti per rendere Potenti i tuoi Obiettivi da raggiungere

Come puoi intuire, la ragione principale per la quale devi impostare un obiettivo è per quello che ti farà fare per realizzarlo. Questo è già di per se stesso un enorme valore.

Per questo gli obiettivi sono così potenti. Sono parte del tessuto che costituisce la nostra vita.

L’impostazione di obiettivi aiuta a mettere a fuoco qualsiasi situazione, da concretezza ai nostri sogni e ci dà la possibilità di definire le azioni esatte che dobbiamo fare per ottenere tutto ciò che desideriamo nella nostra vita.

Certo, al fine di raggiungere i tuoi obiettivi, puoi e devi diventare migliore di quello che oggi sei. Puoi cambiare e puoi crescere.

Ecco quindi i tre componenti di cui devi tener conto:

  1. I tuoi obiettivi devono ispirarti
  2. I tuoi obiettivi devono essere credibili
  3. Devono essere obiettivi su cui puoi effettivamente agire

Quando i tuoi obiettivi ti ispirano, quando credi in essi e puoi agire su di essi… li conseguirai!

La tua Visione a Lungo Termine

Gli obiettivi offrono anche una visione a lungo termine di come vediamo le nostre vite.

Tutti abbiamo bisogno di obiettivi potenti e di lunga portata perché sono quelli che ci aiutano a superare gli ostacoli nel breve termine.

Bel concetto vero?

Pensaci bene… la vita è progettata in modo da guardare a lungo termine e vivere a breve termine. Sogna quindi il tuo futuro ma vivi nel presente.

Fai bene attenzione quindi, perché è solo nel presente che puoi incontrare ostacoli (quindi perché oggi non fai molte cose bloccato dalla paura di possibili futuri ostacoli??).

Più potenti sono i tuoi obiettivi (perché ispiratori e credibili), più sarai in grado di agire nel breve termine per garantirti che si realizzino nel futuro.

Aspetti chiave legati all’impostazione degli obiettivi da raggiungere

 

Iniziamo quindi ad entrare nel merito per vedere come avere obiettivi potenti ma anche molto pratici.

Quattro sono le aree su cui porre attenzione:

  1. Valutazione

L’unico modo nel quale possiamo ragionevolmente decidere cosa vogliono ottenere e come ci arriveremo, è aver chiaro dove siamo adesso e qual è il nostro livello di soddisfazione sulla situazione attuale, sia a livello personale, che professionale, che economico finanziario.

Prenditi quindi del tempo per fare questa valutazione molto seriamente ed in modo ben approfondito.

  1. Sogni e desideri

Cosa sogni? Cosa vuoi ottenere? Cosa vorresti essere o diventare?

Non relazionarti al tuo passato o a cosa pensi razionalmente di poter ottenere ma pensa solo a ciò che veramente vuoi.

Pensa alla tua vita, ai tuoi valori… cosa vuoi veramente?

Qui non si tratta di valutare ciò che altri pensano che dovresti essere o avere o di farsi condizionare da quello che gli stereotipi della società dicono che dovresti essere o avere per essere considerata una persona di successo…

Qui parliamo sogni e desideri che ti nascono dal cuore e che risiedono nella tua mente, elementi unici perché sono solo i tuoi…

  1. Obiettivi S.M.A.R.T.

SMART significa specifico, misurabile, attuabile, raggiungibile e tempificato.

Così dovrebbero essere definiti i tuoi obiettivi:

  • Specifici – Non essere vago… esattamente cosa vuoi?
  • Misurabili – Quantifica il tuo obiettivo. Quale unità di misura dirà senza ombra di dubbio se lo hai conseguito o meno
  • Attuabile – Sii sincero con te stesso e focalizzati su ciò che puoi concretamente fare.
  • Raggiungibile – Deve essere ambizioso ma fattibile.
  • Tempificato: Quando dovresti completare l’obiettivo?
  1. Responsabilità

Pensa alla parola responsabile: Ti spaventa? La responsabilità e qualcosa da cui fuggi?

Io credo che ora potresti consapevolizzare quanto sia folle non assumersi la responsabilità della propria vita per poi lamentarsene. La vita è la tua, quindi che sia di merda o meravigliosa, dipende solo da te!

Cosa scegli?

Se non riesci da solo, trovati un partner per la responsabilità. Qualcuno che ti aiuti ad essere responsabile del raggiungimento dei tuoi obiettivi. Magari tu potresti fare altrettanto nei suoi confronti…

Figo vero? Chi potrebbe essere il tuo partner della responsabilità?

Tener conto di questi 4 aspetti chiave, ti mette in una posizione nella quale puoi letteralmente catapultarti verso il raggiungimento dei tuoi obiettivi e quindi del tipo di vita che desideri.

Valutazione e Riflessione

Il presupposto di base per definire dove vogliamo andare è sapere da dove veniamo, dove ci troviamo e come siamo giunti ad ottenere ed essere ciò che siamo oggi.

Questa è l’essenza di una corretta valutazione e di un’attenta riflessione.

Dobbiamo esaminare ciò che abbiamo fatto e poi usarlo, ove e se utile, per quello che vogliamo fare.

Come farlo al meglio?

Anzitutto, trovati un posto tranquillo. Le tue riflessioni, non possono essere condizionate da distrazioni. La tua mente deve poter pensare serenamente.

Prenditi il giusto tempo e fallo regolarmente. Che sia la prima volta o che sia una volta al mese o una volta all’anno, assicurati di garantirti il tempo necessario per valutare e riflettere.

La prima volta che lo fai, guarda indietro, guarda cosa hai realizzato e dove sei arrivato. Sii specifico, sii veritiero, devi essere spietatamente onesto con te stesso.

Scrivi. Scrivi tutto. Questo è l’unico modo per arrivare alla successiva fase della valutazione e poter vedere esattamente dove sei arrivato.

Alla fine, guarda avanti e imposta i tuoi prossimi obiettivi.

Questo è un semplice processo base di valutazione e riflessione.

Perché valutare e riflettere?

Lo scopo è duplice.

Prima di tutto, puoi valutare obiettivamente ciò che hai fatto o non fatto per realizzare la tua visione se questa esiste e quanto è chiara. In secondo luogo, definisci così dove ti trovi che, come detto, è il solo modo da poter determinare nuovi obiettivi che saranno legati al dove vuoi andare.

In altre parole, agendo come sopra descritto, crei la situazione di base da cui iniziare a lavorare.

Valutare e riflettere ti porta faccia a faccia con te stesso, con chi sei e con cosa vuoi diventare. Ancor più importante, ti permette di donare del tempo al sognare e al creare una visione su ciò che vorrai essere.

Solo così possiamo entrare nello stato d’animo di cui abbiamo bisogno per entrare in quel luogo interiore dove vediamo ciò che realmente siamo oggi e ciò che vogliamo diventare.

Le persone che non si concedono mai tempo per valutare e riflettere non guidano la propria vita ma ne sono governati; spesso sovrastate dalla cultura, dal contesto o dalle pressioni sociali, dalle circostanze ed in balia delle debolezze personali.

Al contrario, coloro che si prendono il tempo per valutare la loro effettiva volontà, paiono come alberi di quercia anche durante una tempesta.

Hanno ferme convinzioni, sanno ciò che fanno, perché lo fanno, dove stanno andando e come arrivarci e, soprattutto, sanno che lì arriveranno.

Ti incoraggio vivamente, se non è tra le cose che già fai, a prenderti qualche ora per valutare e riflettere.

Se invece a volte lo fai, ti invito a farlo con una cadenza regolare.

La formazione dei Sogni e degli Obiettivi da raggiungere

Una delle cose incredibili che ci sono state donate come esseri umani è il desiderio inconfondibile di poter sempre sognare una vita migliore. Ancor meglio, abbiamo anche la capacità di poter stabilire obiettivi per realizzare quel sogno.

Pensaci… in fondo è semplice… possiamo guardare profondamente nei nostri cuori e sognare una situazione migliore per noi stessi e per le nostre famiglie, un futuro finanziario roseo e sicuro, un perfetto stato di equilibrio psico fisico o vedere in noi una grande spiritualità.

Qualcosa o qualcuno possono vietarti di sognare? Assolutamente No!

Tuttavia, ciò che rende questo aspetto ancor più potente, è che ci è stata data anche la capacità di agire per perseguire e realizzare i nostri sogni.

Non solo quindi possiamo perseguirli, ma abbiamo anche la possibilità di realizzare effettivamente un piano, delle strategie e impostare degli obiettivi per realizzare i nostri sogni.

Qualcosa o qualcuno possono vietarti di definire piani e obiettivi? Assolutamente No!

Visto così diventa particolarmente potente, vero?

Quali sono i tuoi sogni ed i tuoi obiettivi da raggiungere?

Chiariamo subito un aspetto. Non si tratta di ciò che hai già o di quello che hai già fatto, si tratta di ciò tu vuoi.

Da quanto non ti prendi del tempo per riflettere veramente, per ascoltarti internamente, per vedere quali sogni vivono dentro di te?

I tuoi sogni possono essere palesi, visibile in superficie o potrebbero esser stati sepolti da anni… ma sono sempre lì…

Tornando al racconto sul mio mentore, ricordo che mi fece lavorare duramente sui miei sogni, ponendomi domande che mi eccitarono a tal punto da diventare il propulsore per definire strategie e obiettivi che mi hanno aiutato a conseguire quello che volevo.

Ascoltati

Come puoi esser certo dei tuoi sogni? Impara ad ascoltarti.

Qui non si tratta di saper ascoltare gli altri, ma di saper ascoltare te stesso.

Se ascolti gli altri, puoi conoscere i loro piani e i loro sogni e, a volte, altri cercano di far diventare i loro piani e sogni… anche i tuoi.

Se ascolti gli altri, non potrai mai essere felice e soddisfatto perché non fai altro che non ascoltare o fuggire dai sogni che hanno radici profonde dentro di te.

Al contrario, devi ascoltare i sogni che nascono dal tuo cuore, dalle tue passioni e dai tuoi desideri, perhè questi sono sogni che tu possiede in modo univoco. Sono solo i tuoi.

Ascoltati. I tuoi sogni hanno il loro ritmo e quello che devi fare è ascoltare quel battito… questo ti permetterà di entrare in connessione con i tuoi sogni.

Prenditi del tempo per farlo serenamente

Prendersi del tempo per se stessi è qualcosa che non facciamo mai abbastanza. La maggior parte delle persone corrono, corrono, corrono ascoltando costantemente solo il rumore che le circonda.

Se ti senti un po’ così, prova a chiederti: Per cosa sto correndo?

Stai correndo per realizzare i tuoi sogni? Per centrare i tuoi obiettivi?

Se così non è devi fermarti a riflettere e ascoltarti. Hai bisogni di momenti di quiete e riflessione, per permetterti di esplorarti profondamente, perché quando lo fai, permetti ai tuoi sogni di riprendere a volare.

Pianificare questo tempo, questa disponibilità per te stesso. Nessun altro, niente cellulare, niente computer, niente social. Solo tu, carta, penna e i tuoi pensieri.

Pensa a ciò che ti esalta davvero. Pensa a ciò che fa scorrere il tuo sangue più velocemente…

Cosa vorresti fare? Cosa vorresti realizzare? Cosa faresti se ti fosse garantito di poter ottenere successo? Quali elevati pensieri ti creano eccitazione, commozione e gioia?

Quando inizi a rispondere a queste domande, entri realmente in te stesso.

Fai una lista delle tue priorità

Scrivi su tutti i tuoi sogni così come vengono. Non pensare se qualcuno di questi è troppo strano o appare molto sciocco… ricordi… stai sognando!

Lascia che i tuoi pensieri e la penna volino e quando hai finito, guarda la tua lista e assegna le giuste priorità a quei sogni.

Quali sono le più importanti? Quali sono i più fattibili? Quale vorresti assolutamente realizzare?

Mettili nell’ordine in cui vorresti e cercherai di realizzarli. Siamo ora in movimento verso l’azione, non stiamo più solo sognando.

Perché fare tutto questo? Perché la vita è troppo breve per non perseguire i propri sogni.

Alla fine della tua vita, tutto quello che potrai fare è guardarti indietro e lì potrai valutare quanto fatto con gioia o con rammarico e sai molto bene che la gioia è leggerezza mentre il rimpianto pesa tonnellate.

Sognare, fissare obiettivi e agire per conseguirli e vivere la vita con gioia e chi è riuscito a fare questo si sente in pace con se stesso quando si avvicina alla fine della propria vita, perché ci si sente orgogliosi di ciò che si è fatto e realizzati.

Quella sensazione, ha un valore inestimabile!

Pensaci, stiamo parlando di sogni e obiettivi che nascono dal tuo cuore e dalla tua mente, quindi di obiettivi unici, forse quelli per i quali sei stato creato o quelli che portando con se i talenti che ti sono stati donati per realizzarli.

Imposta obiettivi S.M.A.R.T.

Sì. mi piace molto l’acronimo SMART (specifico, misurabile, attuabile, raggiungibile e tempificato), perché incorpora in se il modo attraverso cui possiamo realmente realizzare i nostri obiettivi.

Concentriamoci ancora un attimo su questo…

Specifici

Gli obiettivi non possono essere qualcosa di vago. Gli obiettivi chiari e dettagliati producono risultati ambiziosi mentre gli obiettivi fumosi producono solo fumo.

Quando siamo specifici, sfruttiamo il potere dei nostri sogni e mettiamo in campo le forze e le azioni che ci aiutano a raggiungere i nostri obiettivi.

Un obiettivo deve essere specifico, per permetterci di conseguire i risultati che desideriamo.

Il futuro è bloccato nelle nostre menti fino a che non lo dettagliamo in modo specifico ma quando lo facciamo… tutto diventa molto potente!

Gli obiettivi specifici e concreti, agiscono come magneti che attraggono i risultati.

Misurabili

Per essere sempre specifici, possiamo parlare di obiettivi “specificamente misurabili”.

I nostri obiettivi lo sono quando siamo in grado di sapere quando e quando stiamo avanzando verso il risultato.

Che si tratti di date, euro o altro, dobbiamo aver chiaro come misurare i nostri obiettivi.

Attuabili

Un obiettivo deve essere qualcosa che possiamo ragionevolmente rendere reale. Ci sono alcuni obiettivi che, semplicemente, non sono attuabili o non lo sono in determinati tempi.

Devi essere in grado di poter dire, anche quando sei di fronte ad un obiettivo estremamente ambizioso, che sia attuabile e che sei nelle condizioni di poter agire per realizzarlo.

Potresti dover dire che ti servono X, Y e Z per riuscirci ma anche che quelle condizioni siano attuabili.

Di nuovo, non sto dicendo che non dovresti avere un grande obiettivo ma solo che questo obiettivo deve essere realisticamente realizzabile perché le condizioni necessarie per conseguirlo sono attuabili.

Raggiungibili

Una delle cose più dannose che molte persone fanno, anche se lo fanno con buone intenzioni, è quella di fissare obiettivi che sono irraggiungibili.

E’ certamente molto importante, come detto, impostare obiettivi ambiziosi perché sono quelli che generano eccitazione e motivazione ma è anche essenziale assicurarsi che siano raggiungibili.

Cosa significa quindi raggiungibili?

Un obiettivo è raggiungibile quando è realistico e realizzabile, il che non vuol dire che deve essere facile.

I nostri obiettivi dovrebbero essere impostati in modo che siano sempre un po’ fuori della nostra portata, affinché ci sfidino a crescere per poterli raggiungere.

Facciamo un esempio per chiarire gli ultimi due passaggi…

Se una persona è sovrappeso e ha bisogno di perdere 30 chili per raggiungere il suo peso ideale possiamo dire che siamo di fronte ad un obiettivo ambizioso ma raggiungibile? Direi di sì.

Ma questo può anche accadere in soli sette giorni? Direi di no, in sette giorni sarebbe inattuabile.

Può accadere senza dieta e senza attività fisica? Direi di no, anche qui sarebbe inattuabile.

Tempificati

Ogni obiettivo deve avere una scadenza. Del resto, se ci pensi, la vita è molto più produttiva per noi come esseri umani perché abbiamo una scadenza.

Pensa a come vivremmo se potessimo campare all’infinito… ci sarebbe molta procrastinazione, tutto scorrerebbe con grande lentezza… ci sei sul concetto?

Uno degli aspetti potenti di un obiettivo ben costruito è che ha una data di chiusura certa, un intervallo di tempo ben definito entro il quale realizzarlo.

E’ la scadenza che detta il ritmo e produce l’azione. Più la scadenza si avvicina, più tendi a lavorare diligentemente perché sai di dover soddisfare quel termine.

E’ quindi sempre un atto di intelligenza, suddividere un grande obiettivo in tanti piccoli obiettivi, ognuno con la propria scadenza e tutti nella giusta sequenza.

Responsabilità

Dopo aver dettagliato ulteriormente il concetto di SMART, vediamo come puoi assicurarti che i tuoi obiettivi siano realmente potenti.

Quando tu firmi un contratto (in questo caso con te stesso), ti assumi delle responsabilità.

La responsabilità è una chiave vitale sia per la definizione che per il conseguimento degli obiettivi.

Quando definii per la prima volta obiettivi importanti per il mio futuro, dopo averli strutturato in modo appropriato, il mio mentore mi disse: “ Sia ben chiaro Fabrizio, io sarò al tuo fianco ma tu sei integralmente responsabile dei tuoi risultati”.

Quella volta compresi perché spesso anche chi definisce obiettivi in modo perfetto poi non li consegue. Mi spiego…

Un obiettivo diventa veramente potente quando una o più persone lo conoscono e te ne attribuiscono la totale responsabilità.

In questo caso, responsabile significa quindi dover dare un resoconto delle tue azioni, non solo a te stesso ma anche ad una o più persone… e questo cambia tutto…

Ora che lo leggi, ti rendi conto che è proprio così vero?

Quando qualcuno sa quali sono i tuoi obiettivi, ti segue e ti chiede di “darne conto”, la natura umana ci porta ad essere molto più motivati ad agire e realizzare.

Cosa voglio dirti? Che ti sto svelando un piccolo segreto…

Se vuoi accelerare fortemente il conseguimento di tutti i tuoi obiettivi, trovati un partner di responsabilità!

Ci sono due tipi di responsabilità: interna ed esterna.

Responsabilità Interna

La responsabilità interna è essenzialmente il livello di integrità che ci accompagna anche nella vita. Quando guardi te stesso, dovresti essere in grado di giudicarti con onestà sotto questo aspetto.

Quanto sei responsabile nel fare quello che dici di voler fare o che dovresti fare?

Più sei o diventi responsabile, più questo ti spingerà ad agire con maggior determinazione per conseguire i tuoi obiettivi.

E’ nostra responsabilità essere responsabili. Noi rispondiamo anche a noi stessi. Spetta anzitutto a noi prenderci cura di noi stessi.

Come puoi migliorarti in tal senso? Tre cose molto semplici:

  1. Scrivi i tuoi obiettivi in modo che siano solo i tuoi.
    Non puoi e non devi trovarti nella condizione di poter dire, a posteriori o in caso di insuccesso, cose tipo “… in fondo non era un mio obiettivo”.
  2. Devi essere assolutamente onesto nel valutarti.
    Niente alibi, niente scuse.
  3. Se vai in difficoltà mentre cerchi di centrare i tuoi obiettivi, agisci responsabilmente quando, anziché mollare, fai l’impossibile per trovare e fare quello che serve per “recuperare”.

Responsabilità Esterna

Come detto, prova a pensare a chi potresti trovare per condividere i tuoi obiettivi e che te ne ritenga responsabile.

Quando ci impegniamo a dar conto a qualcun altro delle nostre azioni e dei nostri obiettivi, siamo nettamente più performanti.

Ora, voglio essere chiaro, La responsabilità esterna non è sostitutiva di quella interna… senza quindi quella interna viene meno anche quella esterna…

Perché?

Perché se non sei onesto con te stesso, probabilmente non lo sarai neanche con gli altri.

Premesso ciò, avere un partner di responsabilità esterno è spesso un forte propulsore… e come mettere il turbo in un motore…

Cosa fare per avere un buon partner di responsabilità sugli obiettivi da raggiungere?

  1. Scegli qualcuno che può interessarsi a ciò che fai o che abbia a cuore i tuoi progressi ma che può comunque essere duro e onesto con te.

Lui si rende disponibile a seguirti ma deve poter essere duro e onesto per dirti chiaramente che non va tutto bene quando non stai facendo una mazza… non ti deve coccolare, devi aiutarti a fare… puoi incoraggiarti ma deve anche sfidarti continuamente.

  1. Devi condividere al 100% con lui i tuoi obiettivi da raggiungere

Niente dichiarazioni verbali, deve essere tutto scritto e ben dettagliato.

  1. Devi essere onesto con lui.

Niente sotterfugi, massima trasparenza.

  1. Devi rispettarne l’autorità

Devi seguire le sue parole quando ti sfida o ti chiami all’azione.

Quando abbiamo a che fare con qualcuno che ci ritiene responsabili, tendiamo ad essere più produttivi e più forti.

Pensaci bene… chi vorresti come responsabile esterno nel perseguimento dei tuoi obiettivi?

La vera sfida

Lascia che i tuoi obiettivi da raggiungere ti sfidino per consentirti di diventare una persona eccezionale, non necessariamente agli occhi di altri ma anzitutto ai tuoi occhi.

Non importa se altri pensano che tu sia o non sia qualcuno, ciò che conta è che tu pensi di essere qualcuno, perché sei tu che devi goderti alla fine gli applausi ed i meritati premi.

Ecco perché quanto visto fin qui è così importante, perché ti sfida a crescere. Ti sfida a diventare più di quanto sei oggi, a salire al tuo livello superiore.

Ecco la chiave, continuare a salire al livello superiore, sfida dopo sfida, vittoria dopo vittoria.

Ti aspetto in cima! 😉

Fabrizio “Jacque$ Jump” Diluca

Fabrizio Diluca Linkedin   Fabrizio Diluca Twitter   facebook-fabrizio-diluca

 

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

4 commenti

  1. Nevio Pasqui

    Tanta roba… davvero un super post… e la dinamica della responsabilità esterna è verissima.
    Grazie per le preziose “pillole di conoscenza”

  2. Veramente, mai avrei pensato di spendere meglio il sabato mattina; molto “sfidante”, mi è piaciuto un sacco. BRAVO!!!!!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Show Buttons
Hide Buttons

Prima di uscire... hai scaricato l'Ebook GRATUITO?

Ebook OMAGGIO #ThinkRich – Il Pensiero delle Menti Milionarie

Capire il modo di pensare e agire delle Menti Milionarie per crescere, migliorarsi e ottenere Successo!

Registrandoti confermi di accettare l'informativa sulla privacy