avere successo in borsa

Avere Successo in Borsa? Non dipenderà mai da Donald Trump…

Donald Trump? Ma chissenefrega! Non potrà mai essere la tua chiave per avere successo in Borsa. Non può esserlo lui, ne qualunque altro politico…

Se mi leggi su questo blog, sai che ho detto più volte che nella mia vita, nei miei investimenti e nel mio business, l’ultima delle mie preoccupazioni è cosa fanno i politici o i governi di turno sia in Italia che a livello internazionale.

Certo, seguo la corsa alla Casa Bianca tra Hillary Clinton e Donald Trump, ma più per divertimento e per i risvolti culturali e sociali (che mi affascinano sempre…) che per la preoccupazione che la vittoria dell’uno o dell’altro possa avere qualche incidenza sui miei investimenti.

Avere successo in Borsa, non dipende da una sola tecnica né solo da una corretta strategia. Non dipende solo dal portafoglio o dalla diversificazione degli asset o dallo stop loss.

Avere successo in Borsa, non dipende solo dal saper fare trading o dal conoscere le opzioni. Non dipende solo dal poter ottenere informazioni importanti o privilegiate.

Avere successo in Borsa e negli investimenti, non dipende nemmeno solo dalla tua capacità di valutare un buon business o una buona azienda o un buon fondo di investimento.

Avere successo in Borsa, non dipende solo dal saper essere “avidi quando gli altri sono timorosi e timorosi quando gli altri sono avidi“.

Avere successo in Borsa, dipende dalla tua capacità di sviluppare un’intelligenza finanziaria che ti permetta di comprendere l’insieme delle dinamiche sopra esposte e da una semplice quanto potente verità.

Una potente verità… che se ne strafrega di Donald Trump!

Una semplice e potente verità che include la ragione per la quale il valore delle azioni statunitensi si è apprezzato del 1.500.000% (sì hai letto bene…) nel corso del 20° secolo.

Una semplice e potente verità che include il motivo per il quale i grandi investitori sono tali.

Una semplice e potente verità che, se ben compresa, permetterebbe anche a te di capire come avere successo in Borsa.

Una semplice e potente verità in grado di farti diventare un ottimo investitore, permettendoti di cogliere tutte le opportunità che le Borse e i mercati finanziari sono sempre in grado di offrire.

Una semplice e potente verità che, se ben compresa, ti permetterebbe di acquistare titoli quando i mercati crollano e tutti hanno paura… e vendere quando le azioni sono sopravvalutate e tutti sono felici e contenti.

Qual è questa semplice e potente verità? Perchè è così importante per avere successo in Borsa?

 

Eccola…

“Per avere successo in Borsa, è necessario che tu abbia chiaro che lo shopping trionfa sempre sulla politica”

Troppo semplice? Vediamo…

Questo è un modo (anche se un po’ semplice e crudo…) per dirti che ciò che accade nel mondo degli affari è sempre più importante per la tua vita e per i tuoi investimenti di quello che succede nella Casa Bianca o in Campidoglio.

La quantità di persone che mangia hamburger da McDonald è più importante per la tua vita e per i tuoi investimenti del dibattito sul debito pubblico e sul deficit.

La quantità di persone che beve una Red Bull è più importante di qualsiasi corsa per la nomina a Presidente degli Stati Uniti o a Presidente del Consiglio in Italia.

Non voglio apparirti troppo cinico ma il numero di persone che fa la fila alla cassa del Carrefour o all’Iper coop è più importante del numero di manifestanti che occupano l’ingresso a Wall Street…

So già cosa stai pensando …

Dai JJ stai esagerando… la politica e i governi contano eccome… c’è una bella differenza se al governo in Italia va questo o quello… se in America vince la Clinton o Trump con questo o quel Congresso…

Ti chiedo di fare mente locale sul 20° secolo e su alcuni disastri causati anche dalla cattiva condotta di politici e governi: Il panico del 1907, la fondazione della Federal Reserve, la Grande Depressione, la prima e la seconda guerra mondiale, le guerre in Corea, Vietnam, Iraq, Iran, … gli shock petroliferi, la grande inflazione degli anni 1970, il crollo del mercato del 1987, la debacle di risparmio e prestito e la recessione dei primi anni 1990, lo scoppio della bolla di Internet nel 2000 e il crash dei sub prime nel 2008…

Certo tutti eventi che hanno inciso sui mercati e che hanno spaventato a morte e fatto perdere denaro ai piccoli investitori… ma sono gli stessi eventi che hanno permesso di fare un sacco di soldi a chi ha scommesso che quello stato di cose non sarebbe durato per sempre e che alla fine gli affari, lo shopping ed il business sarebbero tornati a prevalere.

Sarà così anche se vince Trump? Sì sara così anche se vince Donald Trump!

Peraltro, se proprio ti interessa la mia opinione, io penso che vincerà Donald Trump. Non è una questione di strategia politica, il concetto è per me molto più semplice…

Trump non è appoggiato da nessuno (nemmeno dal suo partito), non riceve soldi da nessuno, ha contro l’establishment, lo star system, il mondo finanziario e i Media… però, al contrario di Hillary Clinton, parla alla pancia dell’America e quindi penso che vincerà come accadde per Bush Jr.

Inoltre, queste elezioni credo che dimostreranno che quando esisteva una classe media agiata per i Media era semplice trovare terreno fertile su cui seminare ed ottenere i frutti desiderati.

Oggi, la classe media è stata annullata (e non solo negli States) e molti di quelli che erano in questa fascia non sono saliti di livello nella scala sociale, sono scesi di livello, cioè sono più poveri di prima…

Curioso che sia un “Ricco” a far breccia su queste persone? No, perchè lui parla al loro dolore e dice come vuole lenirlo mentre la Clinton parla ad un popolo che, semplicemente, non esiste più in quanto non è più maggioranza negli Stati Uniti.

Rifletti su questo… credi davvero che alla maggioranza degli Americani freghi qualcosa della politica estera? Non sarà più probabile che a queste persone interessi sentir parlare della possibilità che si riaprano o aprano nuove fabbriche?

Credo che vincerà Trump per questi motivi e perchè credo che i Media non abbiano più la possibilità di influenzare chi ha problemi seri ad arrivare a fine mese o a trovare i soldi per far studiare i propri figli… semplicemente perchè queste persone oggi non ascoltano più le (o non si fanno più influenzare dalle…) opinioni dei Media.

Ma se così fosse non ci saranno reazioni negative da parte dei Mercati? Certo, è possibile, magari mostreranno subito i loro muscoli al nuovo Presidente per far capire ciò che possono fare (come accaduto del resto anche per la Brexit)… ma poi…

Aperta e chiusa questa parentesi, tornando a noi, nonostante tutte le cose orribili che sono successe nel 20° secolo, nonostante sia il più mortale secolo della storia dell’umanità (in termini di vite perse), la Borsa Usa (sempre riferimento principale) come riportano Dimson, Marsh e Staunton nel loro eccellente libro “Il trionfo degli ottimisti” si è apprezzata del 1.500.000%.

So cosa stai pensando…

Eccerto JJ se parti dal 1907…

Ti risponderò cercando di aiutarti a diventare, anzitutto mentalmente, un abile investitore ed a capire come avere successo in Borsa…

Tutti dicevano che sarebbe stato altamente improbabile veder i mercati tornare sui massimi dopo il 2009. Tutti dicevano che la situazione era permanentemente compromessa per le troppe aziende crollate nelle loro quotazioni alla fine del 2008.

Tutti quelli che lo dicevano, sono gli stessi che oggi dicono che il Dow Jones è cresciuto più del 100% dall’inizio del 2009!

Ora fatti due conti…

Tu hai guadagnato almeno il 100% dai tuoi investimenti dal 2009 ad oggi? Nooo?

E dimmi ora… anziché preoccuparti di raddoppiare il valore dei tuoi investimenti… dal 2009 ad oggi quanto ti sei preoccupato dei vari schieramenti politici o dei vari governi che si sono succeduti in Italia? Quanto ti preoccupa ora la possibile elezione di Trump? Quanto ti sei preoccupato della Brexit?

Già la Brexit… un momento davvero mediaticamente devastante… sembrava dovesse crollare tutto… una vera e propria crisi dell’unione europea … con conseguente flessione delle Borse e allarmi su tutti i Tg…

E pensa… mentre tutto questo accadeva… mentre la Merkel e Junker attaccavano gli inglesi… e le Borse scendevano… un idiota di nome Warren Buffett, che vive dall’altra parte del mondo, ha acquistato azioni europee!

Proprio così, il presidente e amministratore delegato di Berkshire Hathaway, al secolo uno degli uomini più ricchi del mondo, ha investito circa 1,9 miliardi di dollari in otto titoli europei.

Vuoi sapere quali sono gli otto titoli?

Diciamo che quando sarai tra quelli che di ciò che fanno Renzi e Trump se ne fregano, avrai sviluppato quell’intelligenza finanziaria che ti permetterà di accedere anche a queste informazioni…

In ogni caso, durante uno speciale di tre ore su CNBC, Buffett ha spiegato perché ha comprato quegli otto titoli.

A proposito… l’ultima volta che sei stato 3 ore davanti alla televisione, tu cosa stavi guardando?

La spiegazione fornita da Buffett, è l’essenza del come avere successo in Borsa e del quanto poco gli freghi di cosa stessero facendo i governanti europei: “Ho pensato che queste otto società erano palesemente a buon mercato perché colpite nelle loro quotazioni dalla crisi europea. Poi ho anche pensato che quelle otto aziende saranno ancora lì tra 5, 10, 20 e 50 anni da oggi. Ci saranno altre cose che preoccuperanno l’Europa nei prossimi 10 o 20 anni ma credo che queste aziende faranno benissimo a prescindere da ciò che accadrà in Europa”.

In quel “qualcos’altro che preoccuperà il mondo” vi è l’essenza di ciò che terrorizza la massa di persone che non riusciranno mai ad avere successo in Borsa.

Buffett, infatti, non si concentra sui politici e sui governi che vi sono o che si succederanno in Europa… ma si concentra sul fatto che vi sono otto imprese che considera “formidabili”, che ritiene solide tanto da averne una visione di prosperità a lungo termine e che vanno acquistate perché sono a buon mercato!

Warren Buffett ti sta dicendo che cosa è più importante per te se vuoi avere successo in Borsa

 

Ti sta dicendo che possedere quote di una società formidabile che è a buon mercato e che ancora esisterà tra 10, 20 o anche 50 anni da oggi è di gran lunga più importante della presunta crisi europea o di qualsiasi altra crisi creata da uno o più governi. Ti sta dicendo che questo è più importante di qualsiasi nuova normativa o regime fiscale.

Indipendentemente da tutti i governi o dai politici di turno, se vuoi avere successo in Borsa, devi aver chiaro che la gente continuerà a bere Coca-Cola, ad usare gli smartphone e a comprare articoli per la pulizia personale e della casa.

Questo Buffett lo sa meglio di chiunque altro visto che, tra le altre, possiede grandi partecipazioni in Coca-Cola e Procter & Gamble.

Se vuoi avere successo in Borsa, devi “fottertene di Trump” e devi aver chiaro che:

Bada bene, questa non è un’epoca per chi riflette e si fa “pippe mentali”… questa è un’epoca per chi Agisce!

Fabrizio “Jacque$ Jump” Diluca

Fabrizio Diluca Linkedin   Fabrizio Diluca Twitter   facebook-fabrizio-diluca

 

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

8 commenti

  1. et voilà… per tutti i “pippaioli mentali” che pensano che la loro ricchezza dipenda dai governanti di turno. sempre efficace e illuminante caro JJ.
    Grazie per quello che fai, anche per questo tipo di lavoro… di cui tutti, me compresa fino ad un anno fa, abbiamo bisogno…

  2. Grande JJ! Quindi più che “chissenefrega di Trump/Brexit/bolle varie”, attendiamole con favore come se fossero i giorni dei saldi! 😀

    • Jacque$ Jump

      Grazie Davide!

      Modifico solo la tua affermazione, affinchè risulti corretta: “Attendiamo le bolle con favore, come se fossero i giorni dei saldi!” 🙂

      Trump e la Brexit in questo caso non centrano… 😉

  3. Chapeau Fabrizio!
    In un momento in cui tutti dicevano e scrivevano che avrebbe vinto la Clinton tu hai avuto il coraggio di andare controcorrente. Certo, ho ben chiaro che non è questo il senso del tuo post ma la tua analisi in ambito sociale, nella sua semplicità, ha comunque colto nel segno… e credo che sia giusto dartene merito.

    Su quello che conta invece, cioè sul vero senso del tuo post, credo che come sempre avrai ragione e sono convinto che da ieri sera sei in short per cogliere l’opportunità sul breve… 😉 così come sono convinto che nulla hai modificato nella tua strategia di lungo termine…

    …ma questo, del resto, lo spieghi molto bene nel tuo post.

    Con stima
    Aldo

  4. Massimiliano Brachetti

    Questo post rende chiaro perchè questo blog è da 3 anni al primo posto su google… spettacolo! (e non mi riferisco alla previsione su Trump… )
    Grande JJ!!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Show Buttons
Hide Buttons

Prima di uscire... hai scaricato l'Ebook GRATUITO?

Ebook OMAGGIO #ThinkRich – Il Pensiero delle Menti Milionarie

Capire il modo di pensare e agire delle Menti Milionarie per crescere, migliorarsi e ottenere Successo!

Registrandoti confermi di accettare l'informativa sulla privacy